Come organizzare l’estate dei bambini

in Mamme e Bambini
estate bambini

In questo articolo vorrei parlarti di come organizzare l’estate dei bambini una volta finita la scuola. Divideremo le attività per ogni mese di vacanza in modo da organizzare le giornate al meglio.

Alla fine di questo articolo poi ti lascerò un piccolo regalo per passare splendidi momenti con i tuoi bambini.

LE VACANZE: SEI PRONTA?

Ebbene sì, il periodo delle vacanze estive si sta avvicinando sempre di più: se i bambini non vedono l’ora che le scuole finiscano, per i genitori inizia un periodo particolarmente intenso!
Intrattenere i propri figli durante le lunghe e calde giornate estive può sembrare una vera e propria prova di resistenza. Temere l’arrivo della fine della scuola non fa di una madre o un padre un cattivo genitore: si sa i bambini hanno molte più energie degli adulti…e spesso sembrano inesauribili!

É per questo che può essere utile pensare ad una serie di attività che possano coinvolgere i bambini durante tutta l’estate. Le proposte sono moltissime e spesso con un pò di fantasia si possono organizzare dei veri e propri intrattenimenti tali da divertire il bambino e coinvolgerlo in azioni spassose!

Una strategia interessante per non farsi trovare impreparati alla domanda tipica dei bambini “adesso cosa facciamo?!” può essere quella di schematizzare l’estate, suddividendo ogni mese con attività diverse.
Ecco quindi che Giugno, Luglio ed Agosto diventeranno tre momenti dell’estate scanditi da settimane organizzate….così bene che potrà sembrare passeranno troppo velocemente!

MESE DI GIUGNO

Le scuole finiranno il giorno otto Giugno, quindi la prima settimana del mese è da intendersi come un congedo scolastico: ultimi compiti, ultime verifiche per concludere i voti…e spesso recite di fine anno!
Quella piacevole sensazione, quindi, di terminare a breve la scuola può essere aggravata dall’ansia delle ultime prove in classe.

La seconda settimana di Giugno è quella che scandisce l’inizio delle vacanze estive. I primi giorni sono consigliabili come relax: i bambini vengono da una stagione di orari da rispettare ed impegni da portare avanti, quindi possono concedersi riposi più lunghi e momenti di gioco puro senza particolari restrizioni. Per una settimana, quindi, concediamo ai nostri figli la possibilità di dimenticarsi della sveglia al mattino, di prolungare il sonno ad oltranza e di giocare senza pensare ad altri doveri.

La terza e la quarta settimana di Giugno sono settimane utili per iniziare i compiti: i mesi estivi successivi, infatti, saranno intensi e ricchi di emozioni, è meglio affrontare i doveri quando ancora la mente è allenata. Due ore al mattino e due ore al pomeriggio sono più che sufficienti per organizzare le varie materie senza temere di arrivare impreparati al nuovo inizio di Settembre.

Ormai quasi tutti gli istituti scolastici offrono un servizio di proseguimento dell’ attività formativa, che inizia esattamente al termine delle scuole e prosegue per alcune settimane. Questa opportunità può essere presa in considerazione da quei genitori che non possono concedersi ferie extra e desiderano essere sicuri che i loro figli si divertano e siano al sicuro.
Questo tipo di iniziativa viene seguita da educatori o volontari che propongono attività ludiche, come giochi di gruppo e momenti di divertimento collettivo. Le strutture dotate di mensa offrono il pranzo, così che i bambini possono proseguire il divertimento anche nella prima parte del pomeriggio.
Solitamente sia bambini dell’asilo che della scuola primaria possono frequentare questi corsi estivi. Basta informarsi presso il comune di residenza per farsi dare l’elenco aggiornato di dove e quando si svolgeranno tali attività.

Anche gli oratori aprono le porte all’estate: in questo caso si tratta del “grest”, che può accogliere ragazzi di ogni età, anche se solitamente oltre i quattordici anni, gli adolescenti vengono coinvolti nel ruolo di educatori.
Se pur organizzati in ambiente religioso, il grest è comunque un momento di divertimento che prevede diverse proposte di gioco e percorsi volti alla promozione della cooperazione.

In Luglio ed Agosto iniziano i mesi dove, con maggior frequenza, anche i genitori si trovano in ferie: i bambini hanno quindi più tempo da poter passare con mamma e papà. L’organizzazione di divertimenti e di idee stimolanti diventa quanto mai importante!

MESE DI LUGLIO

Un’idea che piace sempre molto ai bambini è quella di coinvolgerli in un corso di cucina per piccoli cuochi!
I genitori possono insegnare ai figli la preparazione di piatti semplici e freschi per l’estate. Ad esempio possono decidere di dedicarsi ad una preparazione diversa al giorno, come fare il gelato, oppure il frappè alla frutta. Una volta presi i vari ingredienti e capito il procedimento di esecuzione, ci si può ricompensare dalle fatiche mangiando insieme lo stesso piatto preparato!
Questo è un ottimo modo non solo per impegnare il tempo, ma anche per insegnare ai bambini una serie di gesti utili, come possono essere quelli di cucinare!

Un’altra idea interessante ed educativa è quella di coinvolgere i ragazzini nei lavori domestici. I genitori possono incentivare questo tipo di attività con piccole ricompense economiche o a premi.
Ad esempio i bambini possono cominciare con la pulizia della loro cameretta, per poi riordinare i loro giocattoli avendo cura di eliminare quelli rotti o quelli che più non vengono utilizzati.

Interessante è l’idea di organizzare dei piccoli mercatini del riuso. Vendere o scambiare fumetti, libri o piccoli utensili di gioco è divertente per i bambini. Partendo dal presupposto che il materiale altrui è sempre più attraente del proprio, i piccoli venditori possono confrontarsi e divertirsi trovando nuovi oggetti di intrattenimento e liberandosi nel contempo di quanto non più utilizzato.

Per i ragazzi più attivi l’estate è un buon momento da dedicare allo sport. Iscrivere i bambini ad un corso di nuoto, piuttosto che di calcio o dello sport che più amano, consentirà loro di dedicarsi ad una attività utile per la loro crescita fisica. Spesso gli impegni scolastici sono tali da non lasciare il giusto spazio per poter far sport: l’estate può quindi consentire di recuperare il tempo perso!

Per i più virtuosi ed amanti della conoscenza, ci sono molte proposte di corsi di lingua. Imparare una lingua estera oggi giorno è importante per proporsi poi in modo competitivo ed attraente nel prossimo mondo del lavoro. L’estate quindi può essere vista come un momento per imparare o potenziare l’apprendimento di una lingua straniera, vista altrimenti sempre e solo come materia scolastica, con il rischio che venga considerata noiosa.

Restando nell’ambito dei corsi, è possibile proporre ai ragazzi di frequentare un corso di recitazione oppure un corso pittura. Queste sono solo alcune proposte, per incentivare l’indole dei ragazzi e potenziare una loro capacità. In questi ultimi tempi si organizzano anche corsi di gessetto e di mural es!

MESE DI AGOSTO

Arrivati ad Agosto solitamente ci si dedica ai viaggi! Al mare oppure in montagna i bambini amano vedere nuovi posti e cambiare ambiente almeno per qualche giorno.
Un buon metodo per accrescere l’autistima dei bambini oltre che insegnare loro a diventare indipendenti ed autonomi, è quello di farli partecipare ai campi estivi. Organizzati sotto forma di campus sopravvivenza nei boschi, oppure di colonie al mare, queste vacanze durano solitamente due settimane e promuovono ampiamente lo spirito di aggregazione.
Durante questi campi è frequente che si organizzino delle tende, per passare la notte accampati all’aria aperta! Lo spirito di sopravvivenza e la voglia di aggregazione sono valori importanti da trasmettere ai piccoli bambini.
I ragazzi più audaci possono decidere di sfruttare l’estate per partire in vacanze studio, venendo ospitati in case famiglie o in college. Anche in questo modo possono imparare con grande facilità la lingua straniera scelta, oltre mettere alla prova il proprio spirito di adattamento, trovando il modo di affrontare situazioni nuove sfruttando una lingua totalmente diversa dalla propria!

Chi non può partire per dei viaggi, può organizzare delle escursioni nel proprio territorio! É frequente infatti che molti si dedichino alla visita di mete lontane, perdendosi quindi la conoscenza dei posti vicini alla propria abitazione! Ecco che l’estate diventa quindi uno di questi momenti utili per organizzare piccole gite che anche ai bambini solitamente piacciono molto.
Da fare a piedi oppure in bicicletta, si possono organizzare piccoli itinerari per l’esplorazione del proprio territorio: spiagge vicino ai fiumi, grandi vigneti, campi di grano o ogni altro posto attraente.
Si organizzano pranzi al sacco, con panini e frutta fresca, così da non risultare appesantiti durante il proseguimento del giro.

L’estate è uno di quei momenti da poter passare in acqua! Chi ha la fortuna di possedere una piscina in giardino, sia interrata ma anche esterna, non avrà necessità di spostarsi; diversamente si possono organizzare gite in parchi di divertimento o parchi acquatici. Essendo attrezzati con scivoli e vari tipi di giochi, i bambini potranno passare momenti indimenticabili. Arriveranno a sera particolarmente stanchi e pronti per dormire!
Molti genitori decidono di abbonarsi per i mesi estivi ai circoli privati dotati di varie piscine e campi da tennis: questa è un’ottima soluzione per proporre attività sportive diverse durante la giornata, senza dover spostarsi in posti diversi per la città.

Arrivati ormai alla fine del mese di Agosto, è utile recuperare i libri scolastici! Se all’inizio delle vacanze i più bravi erano riusciti a svolgere i primi compiti ed organizzare il lavoro per il periodo estivo, la fine del mese di Agosto serve per terminare gli ultimi studi e ripassare quanto fatto in precedenza.
Inoltre è utile pensare al materiale scolastico per il nuovo imminente inizio. I genitori possono responsabilizzare i loro figli, affidando a loro il compito di recuperare gli elenchi del materiale necessario e richiesto dalle insegnanti per frequentare il nuovo anno.
Solitamente ogni scuola appone elenchi completi nella bacheca appesa fuori da ogni struttura.
Successivamente sarà necessario procedere ai vari acquisti: matite, temperini e pennarelli, oltre che astucci e cartelle nuove!

La preoccupazione di ogni mamma è inoltre il guardaroba: prima dell’inizio del nuovo anno scolastico è necessario valutare quali abiti sono ancora a misura del bambino e decidere eventualmente di reintegrare l’armadio con scarpe e vestiti nuovi!
I bambini che indossano i grembiulini devono procedere al loro acquisto: la crescita dei piccoli durante l’estate è sempre elevatissima, quindi quasi sempre è necessario comprarne di nuovi!

Ed in un lampo l’estate è finita…e si ritorna alla routine scolastica. La velocità con cui scorre il tempo ci deve insegnare a gustare ogni singolo momento con i propri bambini e ad apprezzare la spensieratezza di una stagione che è bello poter vivere insieme !

IL REGALO

Infine, come promesso ti lascio un file PDF che puoi scaricare, all’interno ho creato l’elenco di tutti i parchi divertimento Italiani.

Ti sarà semplice consultarlo perché diviso per regioni e se vuoi poi con una semplice ricerca sul motore come Google troverai sicuramente il link per acquistare i biglietti.

Buona Estate e… tanto divertimento con i vostri bambini.

Meri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *