PTE promotion expo

a Milano la fiera della personalizzazione

Pte 2019 Meri

Da Mercoledì 24 a Venerdì 26 Gennaio 2019 il PTE expo

Giovedì 25 gennaio abbiamo trascorso una giornata a Fieramilanocity per il nostro appuntamento annuale con il PTE, l’unica fiera in Italia dedicata al tessile promozionale e alle tecnologie per la personalizzazione. La manifestazione è divisa in due: da una parte gli oggetti personalizzabili, dall’altra i macchinari e le tecnologie. Una grande area centrale ospita la lavorazione su capi e prodotti, con sezioni dimostrative di produzione: al termine di ciascuna sezione inizia la sfilata e la presentazione delle lavorazioni. Durante il PTE c’è la possibilità di partecipare ai seminari formativi a tema durante i quali vengono affrontati argomenti specifici di mercato, sviluppo e innovazione.

C’è un’atmosfera diversa in ogni fiera, soprattutto quando è rivolta ad operatori del settore, quello che si respira al PTE è unico nel suo genere per professionalità, competenza e soprattutto condivisione.

Le tecnologie per la personalizzazione

Io ho una grande passione per la tecnologia e l’innovazione produttiva, ogni anno incontro i miei amici fornitori e ne conosco di nuovi, ma soprattutto di anno in anno si notano i salti di qualità che le nuove tecnologie apportano in ciascun ambito. Scambiare opinioni su una nuova tecnica di ricamo, vedere in azione i telai magnetici e avere la possibilità di provarli sono momenti importanti di valutazione e di crescita. Nel 2019 il ricamificio e chi esegue ricami deve avere una buona padronanza dei programmi dedicati a questa bellissima tecnica. Affianco a ciascuna macchina, a volte anche a gruppi di macchine c’è un computer dedicato alla programmazione e alla produzione capace di gestire più di una macchina anche con ricami differenti. Con l’occasione sono passata da Arem Italia e Promos Ricami per complimentarmi rispettivamente per il 40esimo e 20esimo anno di attività come ricamifici industriali.

La stampa digitale

Antagonista del ricamo, la stampa digitale, da non confondere con altri tipi di stampa come per esempio la sublimazione. La stampa digitale è rivolta soprattutto all’abbigliamento, in primo piano le nuove macchine che permettono di stampare direttamente su cotone con l’uso di trattamenti al primer e inchiostri per il tessile. I risultati sono sorprendenti e si fanno notare soprattutto quando si stampa sul nero, rivolta soprattutto alle produzioni industriali e per chi desidera creare una linea di abbigliamento con i propri disegni. Poter valutare la lavorazione della stampa su tessuto e capirne i processi mi ha dato modo di fare alcune riflessioni, sono convinta che ci sia un potenziale da sviluppare ulteriormente.

Le macchine Laser 

L’area con le macchine laser è la mia seconda preferita, in questa edizione del PTE sapevo avrebbe messo in campo tanta innovazione, soprattutto l’applicazione del laser è stata ampliata a materiali e finiture come mai prima d’ora. Ho fatto delle simpatiche conoscenze, trattenevo a stento lo stupore soprattutto quando ho visto la rappresentazione laser di una foto e l’incisione di un bicchiere in vetro.

 

Pte 2019 Gnoato
Pte 2019 Expo

Gli Eventi:

  • Angelo Barzaghi
  • Giovanni Re
  • Daniele del Conte
  • Fabrizio Selis

Presente anche quest’anno l’Accademia Serigrafica e Angelo Barzaghi che nei suoi seminari ha rinnovato la passione per questa che credo sia tra le primissime tecniche di stampa, una devozione che ha saputo sostenere il ritmo dell’incalzante tecnologia.

Dopo una carrellata tra i nuovi impianti produttivi, software e computer si fatica a trovare il punto di partenza. Il seminario di Fabrizio Selis (Market Screentypographic srl) era quello che ci voleva “La tecnologia non ti rende meno artigiano”.

L’Artigiano oggi è chi è in gradi di saper fare e che fa, questo non significa rifiutare il nuovo che avanza ma accettare la sfida della tecnologia che permette di innovare e sviluppare le arti artigiane con strumenti, metodi e a volte materiali più innovativi e in linea con la contemporaneità. Mi piace pensare che, grazie a nuovi strumenti di lavoro e nuove tecnologie sia possibile rilanciare il “vecchio sapere” ma alla base di tutto rimane il saper fare con le mani che è il cuore dell’artigianato italiano.

Pte 2019 fieramilano

Gli Espositori

Dopo una rapidissima pausa pranzo mi sono dedicata a scoprire il nuovo taccuino Moleskine e il suo fascino vintage, tutte le declinazioni possibili ed immaginabili delle penna a sfera e la ricetta di Paul Sticker per la sostenibilità e l’innovazione. Con un nuovo slancio e tanti spunti era il momento di ritornare alla base, ho trascorso momenti di vero e proprio sviluppo collettivo, il PTE è fondamentale per capire quanto l’unione possa fare crescere in ambito professionale.

Meri Bottazzo

X